RESIDENZA BIBIENA

Matilde di Canossa

Questa camera prende il nome dalla Gran Contessa Matilde di Canossa. Nacque a Mantova nel 1046, terzogenita della potentissima famiglia feudale italiana dei Canossa. Figlia di Bonifacio, marchese di toscana, detto il “Tiranno”, unico erede della dinastia canossiana e di Beatrice di Lotaringia, appartenente a una delle più nobili famiglie imperiali, imparentate con i duchi di Svevia, di Borgogna, gli Imperatori Enrico III ed Enrico IV, dei quali Matilde era rispettivamente nipote e cugina. Visse nel periodo più acuto della lotta per le investiture e ne ricoprì un posto di assoluto primo piano in un’epoca in cui la donna era considerata di rango inferiore. Fu la più valida sostenitrice della politica papale. Potente feudataria e forte sostenitrice del popolo, fu contessa, duchessa, marchesa e regina medioevale. Arrivò a dominare tutti i territori italici a nord degli stati della chiesa. Vissuta in un periodo di battaglie continue, scomuniche e intrighi, seppe dimostrare una straordinaria forza, mostrando un’innata attitudine al comando. La Gran Contessa Matilde è stata sicuramente una delle figure più importanti e interessanti del medioevo italiano. La sua fede nella chiesa le valse l’ammirazione e il profondo amore di tutti i suoi sudditi. Si sa poco dell’infanzia di Matilde, perché le fonti dell’epoca si concentrarono principalmente sulle sue imprese compiute da adulta. A soli sei anni assisti, alla morte del padre, ucciso a tradimento durante una battuta di caccia. Poco dopo anche i fratelli maggiori subirono la stessa sorte del padre. In seguito alla morte di Bonifacio la madre si sposò con Goffredo il Barbuto, duca della Bassa Lotaringia. L’unione della casa di Canossa e di Lotaringia, avvenuta senza l’approvazione di Enrico III, di cui entrambi ne erano vassalli, suscitò la reazione dell’Imperatore che, scese in Italia e fece prigioniere Matilde e la madre. Furono liberate solo dopo la morte di Enrico III. Il 1069, prima della morte di Goffredo il Barbuto, si svolse il matrimonio tra Matilde e il fratellastro Goffredo, il Gobbo. Fu un matrimonio di convenzione già pattuito durante l’unione tra Goffredo il Barbuto e Beatrice, per consolidare il potere dei Lotaringia con quello dei Canossa. Tra la fine del 1070 Matilde partorì Beatrice che morì poco dopo la nascita. La permanenza della Gran Contessa in Lotaringia fu molto difficile…Leggi tutto sulla pagina di Wikipedia (link)

PER QUESTA CAMERA

Richiedi un preventivo

info@residenzabibiena.it

RESIDENZA BIBIENA DELUXE

in questa camera singola

DESIDERI

Maggiori informazioni?

+39 0376.355699 o WhatsApp +39 331.5080876

SCOPRI LE ALTRE CAMERE

Residenza Bibiena